Comunicato Stampa

Con 1200 presenze si chiude la XVI edizione
del festival “La Fabbrica delle Idee” Racconigi

5 luglio 2016, Racconigi (Cn) – Con 1200 presenze in dodici serate di programmazione, lunedì 4 luglio si è conclusa la XVI edizione del festival “La fabbrica delle idee” (12 giugno – 4 luglio), dedicato al teatro di ricerca e di impegno civile e sociale in Italia. Organizzato da Progetto Cantoregi di Racconigi nel parco dell'ex ospedale psichiatrico della città, quest'anno la rassegna ha avuto come palcoscenico anche altre tre sedi: il Salone d'Ercole del Castello di Racconigi (Cn), il fossato del Castello di Fossano (Cn) e il Teatro Pietro Maria Cantoregi di Carignano (To).

«L'ottima risposta che anche quest'anno il pubblico ha tributato al festival – commenta il direttore artistico Marco Pautasso – ci conforta nelle scelte effettuate e ci indica che la strada di sviluppo del festival debba continuare a essere indirizzata verso temi di attualità, di impronta sociale e anche storici, là dove ci aiutano a capire la contemporaneità. Questa edizione è stata naturalmente dedicata a Vincenzo Gamna, a pochi mesi dalla sua scomparsa. Nel suo nome e nel suo ricordo il festival continuerà a perseguire gli indirizzi e le finalità che hanno contribuito a costruirne la forte identità nel panorama delle rassegne teatrali italiane, facendone il luogo delle differenze, del confronto e della riflessione sui temi più scottanti del nostro presente. E ci auguriamo che il parco dell'ex ospedale psichiatrico possa continuare ad essere uno spazio di libertà espressiva, dove accogliere, senza pregiudizi, idee e prospettive diverse, per provare a spingersi oltre le ideologie e le etichette, e dove provare a ricercare possibili nuove armonie».

Tra i registi, gli attori e le realtà innovative del panorama italiano che sono stati protagonisti al festival ricordiamo: Aniello Arena (protagonista del film Reality di Matteo Garrone) con il regista Armando Punzo per la Compagnia della Fortezza; Michele Abbondanza, regista, danzatore e attore per Abbondanza e Bertoni; gli autori e attori Oscar De Summa (La Corte Ospitale), Mario Perrotta, Enrico Castellani (Babilonia Teatri), Lorena Senestro (Teatro della Caduta); l'autrice Fiammetta Carena con l'attore Maurizio Sguotti (Kronoteatro); il regista Giordano Amato e l'attrice Eliana Cantone (Mutamento Zona Castalia); Aldo Pasquero e Giuseppe Morrone (Faber Teater).
Inoltre il cartellone del Festival ha proposto l'incontro Un teatro di tutti e per tutti dedicato all'audience engagement, partendo proprio da ciò che ha caratterizzato Progetto Cantoregi in quasi quarant'anni di attività: la creazione di un teatro popolare capace di coinvolgere l'intera comunità in tutte le fasi di preparazione e realizzazione di una pièce. L’appuntamento è stato realizzato con la collaborazione di Hangar Piemonte | Reinventare il futuro, progetto dell'Assessorato alla Cultura della Regione Piemonte, coordinato dalla Fondazione Piemonte dal Vivo.

Il festival, organizzato dall’associazione Progetto Cantoregi, è stato realizzato con il sostegno della Compagnia di San Paolo nell’ambito della Scadenza Unica 2016 Performing Arts e con il contributo della Regione Piemonte e della Città di Racconigi. Si inserisce nel progetto A Pelle che dal 2014 vede collaborare le compagnie Progetto Cantoregi (Racconigi), Mutamento Zona Castalia (Torino) e Faber Teater (Chivasso) in uno scambio di produzioni teatrali. È patrocinata da: Fondazione Teatro Stabile di Torino, Asl Cn 1, Racconigi Eventi.

 

30 anni di Cantoregi