UccidereNonUccidere

PRIMA: Racconigi, Parco ex ospedale psichiatrico, 21 giugno 2004 PROGETTO: Fabio Ferrero e Koji Miyazaki TESTO: Fabio Ferrero. Il testo trae spunto da un laboratorio di scrittura creativa, condotto da Eric Minetto e Alberto De Magistris della Scuola Holden di Torino REGIA: Koji Miyazaki AMBIENTE: Koji Miyazaki INTERPRETI: Attori del dipartimento di salute mentale dell’Asl 17 UccidereNonUccidere vuole essere un percorso interiore che si snoda attraverso alcuni temi fondamentali del vivere quotidiano che diventano passaggi obbligati per la ricerca soggettiva di una possibile salvazione. Lei, signor Millefacce, dirà che il mio problema sta nella testa, che la colpa è del mio cervello... Beh, ha ragione... Sono vittima del mio cervello. Non riesco a farlo smettere. Non riesco a fermarlo. E vince. Sempre il mio cervello, vince. Ora non mi servono parole. Di me dicono che sono un debole. Dicono, signor Millefacce, che i deboli non riescono a saltare, né a volare. In questo mondo fugace come un sogno io voglio solo dare un senso alla mia vita. Il volo. Sono stanco di avere i piedi inchiodati a terra. E nella più grande debolezza, ho conosciuto la mia forza.

 

30 anni di Cantoregi